SPEDIAMO IN TUTTO IL MONDO!

Disco di rottura DONADONSDD tipo DCD per applicazioni asettiche

Modello DCD
Materiali Acciaio inossidabile, Alloy 201, Alloy 400, Alloy 600, Alloy C276, Titanio, Tantalio
Guarnizioni PTFE
Dimensioni DN 1”(25) - DN 8”(800)
Pressione di rottura 0,1 bar g - 7 bar g (in funzione del materiale e del diametro)
Tolleranza da +/- 5 % a +/- 20%
Temperatura di esercizio Guarnizione in PTFE (max 265°C)
Margine operativo fino all'80%
Frammentazione No
Impiego sotto valvola Si
Resistenza alla corrosione Ottima
Rivestimenti Si
Contenitore HTC
Sensore di rottura Elettrico
Certificazione ASME [UD STAMP] Disponibile
Certificazione PED [CE STAMP] Disponibile
Conformità 3-A Disponibile

Il disco di rottura DonadonSDD tipo DCD è un disco composito, formato da tre parti:

• una sezione metallica intagliata e forata
• una membrana di tenuta (normalmente in PTFE, ma disponibile in un’ampia gamma di materiali)
• un fondello di protezione

Eccellente per servizio con gas e liquidi in condizioni statiche, ottimo per basse pressioni il disco DCD risponde alla sovra-pressione in millesimi di secondo con apertura totale senza frammentazione. Sono disponibili supporti per il vuoto e per la contropressione.

I dischi di rottura DonadonSDD compositi possono essere realizzati anche per la contemporanea protezione da pressione e depressione.

Le guarnizioni in PTFE, certificate FDA, USP classe VI, 3-A e Eu 10/2011, rendono semplice l’installazione in raccordi tipo Clamp (sanitari, Tri-Clamp, Tank Connection). I dischi di rottura DCD sono progettati per applicazioni C.O.P. (Clean out of place).